“Tempo pieno, senza le compresenze addio ai laboratori e alle gite scolastiche”

Da La Repubblica (edizione di Firenze) del 1° maggio 2009

tempo_pieno_casa_gelminiL’ANNUNCIO lo aveva dato alcuni giorni fa il direttore dell’ufficio scolastico regionale Cesare Angotti: tutte le richieste per il tempo pieno, nelle scuole elementari toscane, saranno accolte. Mai problemi, per la Flc-Cgil, non sono finiti: con un aumento di 1.800 alunni previsto per il prossimo anno scolastico a fronte di una riduzione di 445 insegnanti (364 posti tagliati più 48 «recuperati» dall’innalzamento del numero di alunni per classe) per la scuola primaria significherà la fine delle compresenze, Continua a leggere

Annunci

La scuola di Calamandrei torna in primo piano

Da La Repubblica (edizione di  Firenze) del 5 maggio 2009

Piero Calamandrei: torna un suo celebre libro sulla scuola

calamandrei«Non si ha vera democrazia là dove l’accesso all’istruzione non è garantito in misura pari a tutti». È quanto sostenuto da Piero Calamandrei (Firenze 1889-1956), padre della Costituzione e del codice di procedura civile, il cui saggio Per la scuola – diventato un vero e proprio emblema del movimento di opposizione alla riforma Gelmini – è stato pubblicato da Sellerio lo scorso novembre con un’introduzione di Tullio De Mauro. Ne discutono, oggi alle Oblate, la nipote Silvia Calamandrei, Sandra Bonsanti (presidente di Libertà & Giustizia) e l’esperto di educazione Marco Rossi Doria. Introduce Ivan Casaglia.

Biblioteca delle Oblate, v. dell ‘Orinolo 21
Ore 17, ingresso libero

Giallo sulla scuola dei bambini del Meyer

Da La Repubblica del 28 aprile 2009

La Uil denuncia: rischia di chiudere. Il dirigente: è un equivoco, anzi sarà potenziata

DUBBI sul destino della scuola primaria del Meyer. A sollevarli è la Uil, secondo cui la sezione di elementari della scuola ospedaliera – costituita tredici anni fa per permettere ai bambini ricoverati di studiare in modo da non perdere l’anno scolastico nonostante lunghi periodi di degenza – potrebbe essere soppressa a partire da settembre. Continua a leggere

“Grembiulini taglia unica”, genitori in scena contro tagli alla scuola

Da La Repubblica (edizione di Torino) del 26 aprile 2009

Si chiama “Grembiulini Taglia Unica” lo spettacolo di satira teatrale che prende di mira la riforma Gelmini e che verrà messo in scena da un gruppo di attori chiamato Teatrantipercaso. Non proprio dei professionisti, tutt’altro: è un gruppo di genitori i cui figli frequentano, o hanno frequentato, la elementare Mazzarello di via Collino

Il ministro dell’economia della Repubblica di Banania, Giulio Quattromari, impone al collega dell’Istruzione, Mario Star Grembiulini, di riformare il mondo della scuola. Il tutto con l’avallo del primo ministro Silvia Seitelevisioni. Continua a leggere

Scuola, il Pd chiede di cancellare i tagli Fioroni presenta una petizione popolare

Da La Repubblica del 21 aprile 2009

UN AUMENTO di 4.443 alunni a fronte di un taglio di 1.460 insegnanti, ai quali ne vanno aggiunti 1.412 che andranno in pensione oltre a 874 unità di personale amministrativo tecnico ausiliario (Ata): sono i numeri sul prossimo anno scolastico in Toscana resi noti dal responsabile nazionale educazione del Pd Giuseppe Fioroni, ieri a Firenze per presentare una raccolta di firme a sostegno di una petizione popolare sulla scuola promossa dal partito. Continua a leggere

Scuola, niente tempo pieno per 500 bimbi delle elementari

Da La Repubblica del 18 aprile 2009

Su 2.551 nuovi iscritti, 2.171 lo hanno richiesto: solo circa 1.600 ne usufruiranno

torna-il-maestro-unicoFIRENZE – Scuole elementari, mannaia sul tempo pieno. L’assessore comunale all’istruzione Daniela Lastri lancia l’allarme: «A causa della legge Gelmini che ha tagliato 361 insegnanti in tutta la Toscana dal prossimo anno scolastico almeno 500 famiglie fiorentine che iscrivono i loro bambini al primo anno dovranno rinunciare al tempo pieno». Su 2.551 nuovi iscritti, 2.171 ne hanno fatto richiesta: ma solo circa 1.600 potranno usufruirne perché a fronte delle circa 100 classi di tempo pieno necessarie per iscrivere 2.171 bambini, la direzione scolastica regionale ne ha concesse a Firenze solo 77. Una famiglia su quattro dovrà rinunciare al tempo pieno per il proprio figlio e accontentarsi del tempo “normale” (8.30-13), Continua a leggere

Scuola, le assunzioni? Solo al Nord, nel Meridione via migliaia di prof

da La Repubblica del 15 aprile 2009

Comincia a delinearsi con chiarezza l’impatto dei tagli Gelmini-Tremonti
Salteranno 20mila cattedre, precariato a casa e 700 esuberi

Assunzioni al Nord ed esuberi al Sud. Comincia a delinearsi in maniera abbastanza chiara l’impatto dei tagli agli organici della scuola voluta la scorsa estate dalla coppia Tremonti-Gelmini. Nelle regioni meridionali, complice – ma non troppo – il calo degli alunni, le pochissime classi a tempo pieno alla primaria e edifici scolastici più “sgarrupati” che altrove, salteranno quasi tutte le supplenze annuali conferite quest’anno e parecchi docenti di ruolo saranno costretti al cosiddetto esubero (sovrannumero). Una situazione che rischia di diventare esplosiva, al limite dell’emergenza sociale, perché al Sud le opportunità di lavoro si assottigliano giorno per giorno e il canale della scuola costituisce uno sbocco naturale per migliaia di laureati e diplomati. Continua a leggere