LA SCUOLA IN COCCI

la scuola in cocci

Incontro nazionale sui temi “Laicità”, “Valutazione e competenze”, “Partecipazione e ruolo dei genitori”

24 ottobre 2009 presso il Consiglio Regionale della Toscana , nella Sala del Gonfalone – Via Cavour, 4 Continua a leggere

Annunci

Sciopero del 18 marzo: la sinistra si schiera

Da La Tecnica della Scuola

risparmiagelminiSi susseguono le dichiarazioni di adesione allo sciopero proclamato da Flc-Cgil e Gilda: comunicati in tal senso arrivano da Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Cidi. Adesione anche della Rete nazionale precari.

A tre giorni dallo sciopero nazionale indetto da Cgil-Flc e da Gilda, si moltiplicano, come forse mai era accaduto in passato, le dichiarazioni di adesione. Continua a leggere

La scuola pubblica difesa dai pratesi: l’assemblea cittadina del 16 febbraio

scuolasiamonoiIeri sera si è svolta l’assemblea cittadina promossa dal Coordinamento Genitori Insegnanti della Rete di Resistenza delle Scuole Pratesi ed è andata avanti fino a notte fonda.
Hanno partecipato più di un centinaio di persone, con tanta voglia di discutere, di ascoltare, di urlare il dissenso alla pretesa riforma della scuola, di fare qualsiasi tentativo per bloccare o quantomeno contenere gli effetti della legge Gelmini che da più parti (anche a livello istituzionale) viene criticata. Continua a leggere

Sorpresa alla primaria Più feroce il tagliacattedre

Da ItaliaOggi del 3 febbraio 2009

La Gelmini modifica nei regolamenti l’articolazione dei risparmi di spesa

tagli_sanguinariCi saranno più tagli alla scuola elementare nel 2009 rispetto a quanto previsto dal piano programmatico Istruzione-Economia per la riforma della scuola. Probabilmente per sopperire al fatto che il prossimo anno non decollerà la riforma delle superiori, ma i risparmi devono essere sempre gli stessi. Infatti, alla fine del triennio, non cambia il saldo dei tagli da fare alle cattedre (87.400).

Continua a leggere

Il Ricorso al TAR contro il Piano Programmatico

Da ScuolaOggi

big_danielemastinidovecbalillacscuolaIl Coordinamento Genitori Democratici (CGD) il Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti, (C.I.D.I.), il 126° Circolo didattico di Roma, assistiti dall’avv. Riccardo Marone hanno presentato nei giorni scorsi un ricorso al TAR del Lazio per richiedere l’annullamento del Piano Programmatico per la razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse umane e strumentali del sistema scolastico, di cui all’art. 64, comma 3, D.L. n. 112/08 (convertito con modificazioni in legge 6.8.2008 n. 133) e l’annullamento di ogni atto preordinato, connesso e conseguente al medesimo Piano. Cioè nell’ipotesi dell’ annullamento del Piano risulterebbero annullati anche i Regolamenti che ne dovrebbero, a quanto sostiene il comma 4 del medesimo articolo 64, fornire una ”puntuale attuazione”. Continua a leggere

Il Piano programmatico non corrisponde alla legge. I Regolamenti non corrispondono al Piano

dal CIDI Nazionale
(Centro iniziativa democratica insegnanti)

Finora non è stata resa nota la stesura definitiva del Piano presentato al Consiglio dei Ministri il 18 dicembre in occasione dell’approvazione degli schemi di Regolamento.
I due schemi di Regolamento fanno con ogni evidenza riferimento, come si deduce dai loro contenuti e dalle loro premesse, a due diverse stesure del Piano. Il CNPI e il Consiglio di Stato non possono dunque esprimere correttamente i loro pareri se il Piano definitivo non viene reso noto. Questo perché la legge prevede che i Regolamenti devono dare attuazione al Piano programmatico (art. 64, commi 3 e 4, della legge 133/08 )
.


Continua a leggere