Senza (altre) parole

Dal blog di Mauro Biani

Annunci

3 Risposte

  1. Questa vignetta, rende bene l’idea di quanto sia difficile farsi largo nella politica italiana. I media controllati, dai quali escono solo notizie di comodo e di inno all’ottimismo. Ho solo una raccomandazione da fare ai colleghi e agli italiani, di leggere con molta attenzione, le reazioni della Gelmini, di fronte a chi manifesta democraticamente, il suo linguaggio di certo non è degno di un ministro della Republica; ma in futuro potrebbe, l’avvocata, trovare un posto in Paradiso tra i Beati.
    http://www.comitatoinsegnantiprecaricaserta.blogspot.com

  2. Vi prego di pubblicare queso appello urgente. Si trova già sul nostro blog, con la speranze che migliaia di persone firmino e diano un segnale forte, a chi vuole tolglierci la libertà

    Gravissimo attacco alla libertà di espressione

    E’ regime! Putroppo, sempre più spesso, siamo costretti a pubblicare notizie che, violano la libertà delle persone e la libertà d’espressione. COSTITUZIONE DOVE SEI?
    E’ accaduto in provincia di Bologna, a Longhena, dove tre insegnanti sono state convocate dal consiglio di disciplina, perchè durante un’intervista, hanno risposte a delle domande che, riguardavano il voto in decimi.Le stesse insegnanti, hanno promosso un dibatttito sulla valutazione degli alunni e..per questo motivo sono state punite.
    Rivolgiamo un appello urgente a chiunque abbia a cuore la difesa della libertà di parola e di espressione, faccia circolare e firmare l’appello di solidarietà.

    Firma l’appello su http://firmiamo.it/solidarieta-a-longhena

  3. Vi prego di pubblicare questo appello che si trova già sul nostro blog. Firmiamo in tanti

    Grazie.

    Gravissimo attacco alla libertà di espressione

    E’ regime! Putroppo, sempre più spesso, siamo costretti a pubblicare notizie che, violano la libertà delle persone e la libertà d’espressione. COSTITUZIONE DOVE SEI?
    E’ accaduto in provincia di Bologna, a Longhena, dove tre insegnanti sono state convocate dal consiglio di disciplina, perchè durante un’intervista, hanno risposte a delle domande che, riguardavano il voto in decimi.Le stesse insegnanti, hanno promosso un dibatttito sulla valutazione degli alunni e..per questo motivo sono state punite.
    Rivolgiamo un appello urgente a chiunque abbia a cuore la difesa della libertà di parola e di espressione, faccia circolare e firmare l’appello di solidarietà.

    Firma l’appello su http://firmiamo.it/solidarieta-a-longhena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: