Angotti contro Lastri: «Tempo pieno per tutti»

Dal Corriere fiorentino del 22 aprile 2009

Il direttore dell’Ufficio regionale replica all’allarme dell’assessore. «Previsti 36 insegnanti in più»

question_markÈ guerra sul tempo pieno delle scuole fiorentine. Il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, il professor Cesare Angotti, replica all’allarme lanciato dall’assessore all’istruzione Daniela Lastri per i 500 bambini delle prime elementari rimasti fuori dal servizio: «Assegneremo trentasei posti per accogliere le nuove richieste arrivate dalle famiglie». Ma l’assessore insiste: «Questo numero potrebbe essere sufficiente per Firenze, ma non se riguarda tutta la Provincia».
Sono 2.171, per il Comune, le richieste di tempo pieno dei nuovi iscritti alle scuole primarie in città. Ma solo 1.600 possono essere garantiti perché, proprio la direzione regionale, su 100 classi necessarie, ne ha concesse 77. «Un bambino su quattro non avrà il tempo pieno», aveva detto Lastri prendendosela con il ministro Gelmini. Dati «inesatti» ribatte il direttore Angotti: «Le classi attualmente strutturale con il tempo pieno continueranno a funzionare così anche il prossimo anno. Per l’espansione rispetto al nuovo anno, l’Ufficio scolastico provinciale di Firenze ci ha segnalato che, per l’intera provincia, l’accoglimento delle domande comportava l’assegnazione di 36 posti: tale richiesta troverà accoglimento, la dotazione organica attribuita dal ministero è pienamente sufficiente a garantire il fabbisogno». E poi Angotti tiene a precisare che non è corretto dire che «la direzione regionale abbia concesso un numero di posti inferiore alle richieste, non essendo conclusa ancora, in Toscana come altrove, la definizione degli organici di scuola primaria».
Parole che innanzitutto fanno contenta l’assessore Lastri: «A qualcosa l’allarme che ho lanciato è servito: il silenzio della direzione regionale durava da settimane. Questo è un passo avanti». Ma non troppo avanti: «Bisogna capire quanti insegnanti saranno assegnati a Firenze», attacca. I nuovi posti di cui parla Angotti riguardano l’intera provincia: «Io ho sempre parlato del caso fiorentino – spiega Lastri – spero veramente che questi numeri siano sufficienti a coprire le richieste di tempo pieno. Sicuramente trentasei nuovi docenti coprirebbero il fabbisogno di Firenze. Non sono a conoscenza delle esigenze degli altri comuni della provincia, ma se ci fossero richieste, sarebbe difficile riuscire a soddisfarle con soli 36 posti». E così l’assessore ne approfitta per lanciare un nuovo appello: «Vorrei capire quali sono i dati reali: soltanto così potremo avere la certezza che le famiglie che hanno fatto richiesta del tempo pieno in città avranno questo servizio», conclude.

Federica Sanna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: