GELMINI: Il maestro unico è una scelta culturale e pedagogica

…e  io che mi credevo che era un taglio operato sulla pelle dei cittadini!
Ora che lo so, ti propongo l’istruttiva lettura di un dettagliato ed esaustivo post apparso sul sito del PdL: risponde a tutte le nostre obiezioni e rimostranze, illustra perfino come bambini, ragazzi, insegnanti e genitori affronteranno il prossimo anno scolastico…

“Quella del maestro unico e’ una scelta culturale e pedagogica del ministero che vale per tutti”. Lo afferma il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini in una intervista a Famiglia Cristiana in edicola questa settimana. “Noi abbiamo cercato di venire incontro alle famiglie con opzioni orarie di 24, 27, 30 e 40 ore ma, qualunque sia la scelta, il maestro di riferimento e’ sempre unico. Il massimo di ore che puo’ fare un maestro elementare sono 22 piu’ 2 di programmazione, quindi ci sara’ un maestro di riferimento affiancato da colleghi, d’inglese, di religione, che copriranno le ore rimanenti. Identificare il maestro unico con le 24 ore e’ un errore di contenuto che sta disorientando le famiglie”. A proposito degli alunni stranieri il ministro pensa di fissarne dei limiti per classe: “Credo di si’. Ci stiamo confrontando con i dirigenti regionali, perche’ bisogna tener conto delle differenze territoriali”. Quanto alle classi ponte il Ministro precisa: “Non vogliamo chiamarle classi ponte? Chiamiamole ’classi d’inserimento’, perche’ la classe ponte puo’ essere fraintesa ed evocare una separazione che non ci deve essere. Si tratta di ’classi a tempo’ per l’apprendimento della lingua italiana, che preparano l’inserimento nella classe di appartenenza”. E sul presunto taglio degli orari nei licei : “no, nella sostanza non avverra’”. Mentre “Nell’istruzione tecnica si passera’ dalle 36 ore alle 32. Pero’ oggi le 36 ore sono di 50 o 55 minuti. Le 32 saranno di 60 quindi complessivamente, il numero delle ore aumenta”. Quanto al dimensionamento, delle seimila strutture didattiche in esubero, annuncia la chiusura di tremila edifici. “In Conferenza Stato-Regioni – spiega – abbiamo trovato sul tema del dimensionamento e anche dell’edilizia scolastica l’accordo con tutte le Regioni, con tutti i Comuni e tutte le Province. Su oltre 6 mila scuole, ci si e’ accordati per la chiusura di 3 mila, sulle quali si decidera’ caso per caso”.

Scherzavo! Hai visto mai che qualcuno del governo o delle sfere alte spenda una parolina sulla “riforma”?

Annunci

Una Risposta

  1. […] Vai a vedere articolo:  GELMINI: Il maestro unico è una scelta culturale e pedagogica … […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: