“Prato non deve chiudere”

Ecco cosa scrivono l’ANSA e La Nazione a proposito della manifestazione di oggi…

Dall’ANSA del 28 febbraio 2009

Crisi: corteo a Prato, sfilano in 5 mila
Manifestano imprenditori, operai, studenti, sindacati

PRATO, 28 FEB – Manifestazione contro la crisi e a difesa del comparto tessile oggi a Prato. In testa i gonfaloni dei Comuni del distretto, insieme con quelli di Biella, Carpi e Pistoia. A seguire uno striscione lungo un chilometro portato da 2.000 persone, con scritto ‘Prato non deve chiudere’. In piazza insieme, per la prima volta, imprenditori e operai, studenti, rappresentanti delle istituzioni, dei sindacati e delle associazioni di categoria.

Da La Nazione del 28 febbraio 2009

‘Prato non deve chiudere’
In 2000 a manifestare contro la crisi

Uno striscione lungo 1 chilometro e oltre 5000 le persone che stanno prendendo parte al corteo nella città toscana la manifestazione contro la crisi e a difesa del comparto tessile. In piazza insieme, per la prima volta, imprenditori e operai, studenti, rappresentanti delle istituzioni, dei sindacati e delle associazioni di categoria

Prato, 28 febbraio 2009 – ‘Prato non deve chiudere’, questa la scritta che spicca sullo striscione lungo 1 chilometro e sorretto da 2000 persone, per la manifestazione indetta oggi nella città toscana la manifestazione contro la crisi e a difesa del comparto tessile. In testa al corteo i gonfaloni dei Comuni del distretto pratese, insieme a quelli di altre città del tessile, come Biella, Carpi e Pistoia, intervenuti per solidarietà. In piazza insieme, per la prima volta, imprenditori e operai, studenti, rappresentanti delle istituzioni, dei sindacati e delle associazioni di categoria.

Circa 5.000, secondo organizzatori e questura, al momento le persone che stanno prendendo parte al corteo dove sono presenti anche una delegazione del Comune di Marchin, in Belgio e di quello francese di Senones, entrambi gemellati con Vernio, in provincia di Prato. In testa allo striscione, lungo il quale è ripetuta più volte la scritta ‘Prato non deve chiudere’, gli studenti del Buzzi, istituto tecnico pratese ad indirizzo tessile, e dalle ‘Pagliette’, movimento goliardico degli studenti. Prima dell’inzio del corteo il presidente della Provincia di Prato Massimo Logli, il sindaco Marco Romagnoli e il presidente dell’industriali pratesi Riccardo Marini hanno espresso soddisfazione per la grande partecipazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: