Un massacro

guernicaDi solito nel blog non inseriamo post scritti di nostro pugno, riportiamo notizie, eventi e altro… oggi però ho vissuto, per la prima volta, veramente sulla pelle, cosa significa la 133, quali sono le sue conseguenze concrete… In collegio (non vi dico dove perché non importa,  magari  la cosa forse vi ha già riguardato e sicuramente vi riguarderà) la presidenza ha presentato i documenti che dovrebbero diventare presto regolamenti attuativi… quello sulla valutazione e quello sull’organizzazione … ancora una volta ci sono contraddizioni a non finire, una su tutte: torna la bocciatura con una materia non sufficiente alle scuole medie. E’ paradossale: le medie saranno più selettive delle superiori non essendo previsto un percorso di recupero dei debiti.

Poi siamo arrivati all’organizzazione… con alcuni salti mortali la scuola potrebbe riuscire a mantenere il modello orario che propone da diversi anni. All’inizio abbiamo tirato un sospiro di sollievo… tutti avevano paura che quello che era stato costruito faticosamente finisse in un amen… poi ho cominciato a realizzare che era un vero e proprio massacro.. (solo) la nostra scuola perderà 6-7 insegnanti (ovviamente precari) su 36 docenti oggi in servizio. Sembravamo i famosi suonatori del Titanic… ci arrabattavamo per cercare di salvare le porcellane di fronte ad un terremoto devastante… 6-7 persone su 36 presto non avranno un lavoro e solo nella nostra scuola…. terrificante.
Sono ipotesi certo ma le cose potrebbero essere anche più nere di come sono state prospettate a noi… 
A questo punto sono intervenuto per far notare la cosa… alcuni precari se ne sono andati arrabbiati e sconvolti…
Un’unica magra (magrissima) consolazione, non eravamo degli invasati quando ci siamo impegnati per lottare contro la Gelmini o quando  abbiamo fatto due scioperi.. avevamo purtroppo previsto che sarebbe stato un massacro.

Dax

p.s. Nei commenti se vi va aggiungete la vostra esperienza

Annunci

Una Risposta

  1. Faccio presente che l’organizzazione prospettata, che sulla carta ha un senso e sembra mantenere un modello consolidato e di qualità, in realtà è assolutamente priva di contenuti.
    Le eventuali compresenze che si riescono ad ottenere per mero gioco matematico non sono per tutte le classi uguali e soprattutto non lo potrà essere ciò che in tali momenti i ragazzi andranno a fare. Insomma non sarà facile attribuire senso a quella struttura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: